Sovana
Il borgo antico ed il parco archeologio
Sovana

Sovana è un incantevole borgo del comune di Sorano, nel cuore dell’Area del Tufo. La cittadina si trova a mezz’ora di auto dalla nostra struttura, ed è una tappa imperdibile in un itinerario alla scoperta di questa terra.

Sovana ha origini etrusco-romane anche se il centro abitato come lo conosciamo oggi, nacque solamente in epoca medievale, come testimonia il suo inconfondibile stile architettonico. Nel corso dei secoli fu un dominio della famiglia degli Aldobrandeschi, dei conti Orsini, della Repubblica di Siena e infine dal Granducato di Toscana. Il borgo, inoltre, è celebre anche per aver dato i natali a Ildebrando di Sovana passato alla storia come Papa Gregorio VII.

Ricca di monumenti, la cittadina di Sovana è la meta ideale per gli amanti della storia e dell’arte. Visitando il suo centro storico si potranno ammirare edifici antichi di grande pregio, come il Duomo dedicato ai Santi Pietro e Paolo, il Palazzo dell’Archivio e la chiesa paleocristiana di San Mamiliano. Poco fuori dal paese su una rupe sono tutt’oggi visibili anche i resti dell’antica Rocca Aldobrandesca, mentre nell’Area Archeologica di Sovana, insieme alle vie cave, è possibile visitare la necropoli etrusca.

Cosa vedere

Duomo di Sovana o cattedrale dei Santi Pietro e Paolo
Il duomo di Sovana si trova poco fuori il centro storico del borgo. La cattedrale è stata eretta in un’area dove probabilmente sorgeva l’acropoli etrusca, la fondazione dell’edificio, come lo conosciamo oggi, avvenne tra l’VIII ed il IX secolo. È uno dei più importanti edifici in stile romanico gotico di tutta la Toscana. Al suo interno si trova l’urna contenente le spoglie di San Mamiliano e alcuni elementi allegorici di notevole pregio, come una fonte battesimale risalente al 1434, un sarcofago in travertino del XV secolo, alcuni affreschi e motivi scultorei rappresentanti simbolo antecedenti la tradizione cristiana. Una degli elementi più affascinanti di questa chiesa è il suo orientamento astronomico. Ogni 21 giugno, durante il solstizio d’estate, il primo raggio mattutino colpisce la monofora absidale e attraversa tutta la navata creando un gioco di luci di rara bellezza. Lo stesso fenomeno si verifica anche nella cripta.

Necropoli Etrusche di Sovana
Le Necropoli di Sovana sono un eccezionale patrimonio lasciatoci dal popolo Etrusco. Una moltitudine di tombe, dalle più semplici a veri e propri monumenti scavati nel tufo, risalenti al periodo tra il VII ed il I secolo a. C. L’area archeologica si raggiunge facilmente uscendo da Sovana e percorrendo la strada in direzione di San Martino sul Fiora. In questo parco avvolte da una rigogliosa vegetazione sono conservate alcune tombe monumentali, quali Tomba della Sirena, Tomba del Tifone e Tomba Ildebranda.

Torna su